Influencer marketing: considerazioni, ingaggio e relazioni.

You can find the original content here  Original Post

Il cosiddetto influencer marketing (fatto da persone influenti online e sui social media) può essere un modo efficace per un Brand per raggiungere il suo pubblico di destinazione senza essere troppo invadente o salesy.

Che si tratti di qualcuno su Instagram che fornisce un codice di sconto a una linea di abbigliamento o di un video di YouTube che promuove un frullato di proteine, questa forma di pubblicità consiste nell’utilizzare fonti di informazione e ispirazione di fiducia.

Ecco cosa devono sapere le piccole imprese che intendono investire in questo canale di marketing.

 

Influcer marketing e contenuti organici

Dominic Smales, amministratore delegato dell’agenzia di talenti, Gleam Futures, spiega che, per quanto sia importante che gli influencer siano considerati affidabili dai consumatori, la relazione tra un marchio e una personalità influente non deve essere trascurata.

Afferma: “Comprendi cosa è importante per loro quando si tratta di creare contenuti e comunicare con il proprio pubblico”

“Cerca di identificare le opportunità di partnership insieme.”

 

Solitamente una società che desidera investire in influencer marketing stabilisce ad esempio, i messaggi chiave che devono essere integrati nel contenuto; gli hashtag e le maniglie da includere; e un livello di approvazione. Tutto ovviamente in funzione della commissione.

Estelle Yuen, un autorità negli standard pubblicitari afferma:

“Tutto questo costituisce la base di un contratto tra marchio e talento, insieme a una serie di termini che includeranno obblighi per entrambe le parti”.

Quello che i Brand non dovrebbero fare è forzare il proprio stile o tono, aggiunge Delphine Reynaud del servizio di gestione degli influencer, Traackr; gli influencer hanno la propria voce, che dovrebbe integrare quella del marchio.

“Non dimenticare di chiedere il loro contributo”, aggiunge. “Gli influenzatori sono, per loro natura, esperti in materia; conoscono molto bene i loro argomenti e il loro pubblico, quindi chiedi il loro contributo e sii disposto a incorporarlo nei tuoi piani. ”

La chiarezza è la chiave

Una delle parti più complicate del lavoro con gli influencer riguarda il modo in cui le campagne vengono comunicate ai consumatori.

Identifica quindi degli influencer che diano valore alla campagna di marketing.

Una regola empirica di base per il marketing di influencer è che qualsiasi forma di contenuto pubblicitario deve essere ovviamente identificabile come tale. Un’etichetta come “#ad” dovrebbe essere utilizzata su qualsiasi tweet, post o didascalia o box di descrizione pertinenti.

Essenzialmente, deve essere chiaro e facilmente visibile.

Non si tratta più solo  di seguaci

Angharad Carlton dell’agenzia di social media marketing, Social Chain, afferma che è importante che i Brand non vengano trascinati solo da grandi numeri (persone influenti che hanno milioni di follower su Instagram o abbonati a YouTube) ma che mantengano un comportamento coerente strategicamente profiquo.

“Identifica i creatori che effettivamente aggiungeranno valore a una campagna”

E non dare per scontato che i più influenti raggiungerannoi livelli più alti di coinvolgimento (commenti e Mi piace, per esempio).

“Questo può accadere perché coloro che hanno costruito un grande numero si seguaci, possono essere classificati come celebrità e non risultano più cosi affidabili “.

 

I tempi dell’influencer marketing.

Per ottenere il massimo da questi tipi di relazioni di marketing, considerarli come strategie a lungo termine. Un tweet o una testimonianza è a breve termine fornirà naturalmente risultati limitati. Invece, si consiglia un approccio a lungo termine che costituisce una relazione con un influencer (e quindi con i clienti) nel tempo.